giovedì 8 dicembre 2011

Seven links project

Approfitto dell'[invito] del buon Gherardo per dare una rispolverata al blog, in questo periodo brutalmente abbandonato causa deliri post NaNoWriMo, scuola, problemi familiari assortiti e, last but not least, nerding selvaggio su [Terraria].


La mia attuale casuccia. 
Fa abbastanza schifo, neh.

Mi ha chiesto lo Psicopompo di selezionare sette post. Il mio primo pensiero è stato "ma io li ho così tanti post sul blog?" Ho scoperto di averne più del doppio, e sono fiera della mia vaga costanza.
Parliamone, di questi post.


Il post il cui successo mi ha stupito.
L'idea che in generale qualcuno legga le minchiate che scrivo mi stupisce, ma se proprio devo scegliere un unico post voterei per [questa cosa indefinibile qua]. Ben 22 persone l'hanno letto, ma solo una di esse ha commentato.
Non voglio responsabilità riguardanti i danni fisici e/o psicologici subiti dagli altri 21 lettori.

Il post più popolare.
La mia [recensione di Sanctuary], mediocre telefilm che guardo for the lulz e che continua a portarmi fior di visite. Mah.

Il post più controverso.
Purtroppo, il mio blog piccino piccino non è ancora stato benedetto dal sacro dono del Flame. Il mio sogno è che un giorno una fan accanita di 70 acrilico, 30 lana venga a commentare incazzatissima [questo post] in cui riempo di insulti il suddetto libro e la sua autrice.

Il post più utile.
La [lista di manuali di scrittura]. Perché secondo me, i manuali servono. E poi mi sento così colta ogni volta che la aggiorno con un nuovo manuale appena letto.

Il post che non ha ricevuto l’attenzione che meritava.
La [lista dei webcomics].Spero che nessuno l'abbia commentata perché sono tutti troppo impegnati a leggere i fumetti interessanti che vi sono linkati.

Il post più bello.
Sono particolarmente felice di tutta la mia serie sulle perle di gdresca idiozia, ma il post che parla del [guerriero dalle otto pelli] credo sia stupendo.
Ho ancora molti post di questo losco figuro, sappiatelo. Il fatto è che in molti forum non è riuscito nemmeno a postare la sua scheda, è stato bannato prima. Vi narrerò nuovamente delle sue gesta appena riuscirò a rendere il materiale in mio possesso usufruibile a chi non se ne intende di GdR.

Il post di cui vado più fiero.
[quello lì] in cui mi azzardo a fare un confronto tra Hannibal Lecter e Dexter, cercando di capire come e perché questo tipo di personaggi possa incontrare il favore del pubblico. Scriverlo mi ha fatto sentire una persona intelligente.


Dovrei a questo punto rigirare la cosa ad altre sette persone, ma altri hanno già passato la cosa a tutti i blogger che seguo. Goddamn. Fa eccezione [Space of Entropy], che provvederò a stressare quanto prima.
 Sto ponderando, in compenso, di adattare et rigirare la cosa ai miei compagni di merende dei forum gdr.



Vorrei approfittare della situazione per parlare anche delle chiavi di ricerca bizzarre che la gente digita su Google per poi giungere qui. Tra le più insensate infatti abbiamo:
- Dachi Duck
Che credo che sia il nome di una escort brasiliana.

- Telefilm che parlano di business
Sembra roba noiosa. A meno che non si parli di telefilm come The It Crowd, che parla del nobile business del riparare i pc. È il tipo di show ideale per misurare il proprio coefficiente di nerdaggine intrinseca: se riesci a capire almeno la metà delle citazioni in esso contenute, e a riderci pure sopra, allora non hai più speranze di tornare ad essere una persona normale.

"If you tipe Google into Google, you'll break the Internet!"

- Micio puffoloso
Ho quattro mici in casa e la loro peluria infesta la mia tastiera, ergo possiamo dire che i gatti sono indirettamente presenti in questo blog... Anche se fatico a definire i miei "puffolosi". "Lardosi" credo sia un termine più adatto.

Questa è Kim.

Nessun commento:

Posta un commento